IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Iniziative Wine Meridian Mercoledi 27 Gennaio 2021

Tutti i motivi per fare Rete, ora!

Partecipa al webinar gratuito di lunedì 1° febbraio alle ore 17. L’aggregazione tra aziende si rivela la strategia più indicata per non rinunciare alla proprie opzioni strategiche e agire in modo importante sul fronte della economicità aziendale. Potresti essere interessato anche tu?

 

In un contesto di scenari incerti, margini economici in contrazione, se non negativi, la Rete tra imprese si prospetta come l’unico strumento che permette di non rinunciare ai propri piani aziendali, pur non avendo a disposizione le risorse economico-finanziarie per farlo in sicurezza.

Per questo  motivo vogliamo parlarti di Rete di imprese, che con pochi adempimenti, delegabili ad un esperto del settore, ti può consentire di concentrarti sulla creazione di valore per la tua azienda e condividere alcuni processi aziendali, riaffermando in modo economicamente sostenibile l’identità del tuo brand.

L’analisi svolta da Luca Castagnetti su 618 bilanci di imprese del settore evidenzia che la contrazione dei ricavi connessa alla emergenza Covid-19 è in grado di indurre in area di perdita molte delle nostre aziende. Per vincere la tentazione di tagliare indiscriminatamente i costi aziendali, rischiando di ritrovarci inadeguati per una ripresa che siamo certi essere prossima, e per salvaguardare l’economicità della nostra gestione, la partecipazione ad una Rete consente di conseguire un cooperazione reciproca che porta ad una crescita reputazionale, ad un’accelerazione dei propri piani di sviluppo, e a rilevanti vantaggi economici connessi alla sinergia.

Politiche commerciali comuni, presidio di mercati internazionali, creazione di una gamma di prodotti più articolata, investimenti in tecnologia o in comunicazione, condivisione di risorse umane specialistiche, gestione comune della logistica sono alcuni tra gli ambiti nei quali la creazione di una Rete aziendale può generare i vantaggi più consistenti. 

È impensabile, ad esempio, pensare di conquistare nuovi mercati se non si riesce ad avere un'offerta di prodotto ampia che rappresenti più zone vocate. Un piccolo produttore, che non può vantare vigneti in più zone d’Italia, potrebbe non riuscire a presentarsi all’estero con una gamma in grado di fare breccia in un nuovo mercato. Allo stesso modo, inserire nei ruoli aziendali un export manager potrebbe non essere alla portata della tua azienda, ma allo stesso tempo essere la vera chiave di volta nella tua strategia di internazionalizzazione. Potrebbe essere diventato improcrastinabile, nelle tue opzioni strategiche, aprire un canale e-commerce, ma le risorse necessarie a questo investimento e i tempi di attesa per farlo entrare a regime ti spaventano, giustamente. 

Per casi come questi esiste oggi una buona notizia, corroborata da tante esperienze simili alla tua.

"Mi sono occupato di circa 85 reti di aggregazione nella mia rete professionale – afferma Castagnetti - 30 delle quali nel mondo del vino. Stiamo parlando di fare delle reti dove si lavora assieme e si cerca un metodo di lavoro efficace". La contrattualistica per realizzare una Rete aziendale esiste ed è già ampiamente sperimentata; si tratta solo di darsi un metodo comune di lavoro e delegare gli adempimenti amministrativi a chi può seguirli al posto tuo. In modo che tu possa concentrarti sui tuoi piani di sviluppo e sulla creazione di valore per la tua azienda.

Quando?

Ti aspettiamo lunedì 1 febbraio alle ore 17, in una conferenza digital gratuita che ti darà tutti i riferimenti teorici ma anche tutte le informazioni pratiche che ti occorrono per valutare in concreto questa possibilità; che in caso di tuo interesse proseguirà, sempre gratuitamente, con un appuntamento di 30 minuti per approfondire le tue specifiche esigenze.