IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Iniziative Wine Meridian Giovedi 24 Dicembre 2020

Accordo strategico tra Wine Meridian e Uniexport Manager

Un importante accordo tra Wine Meridian e UniexportManager, l’autorevole associazione di export manager italiani nata per tutelare la figura professionale così strategica anche per la competitività delle imprese del vino italiane.

Un accordo che potremmo definire quasi inevitabile quello che Wine Meridian e UniexportManager hanno siglato in questi giorni.

UniexportManager, infatti, si sta accreditando come la più autorevole associazione di export manager italiani, nata con l’obiettivo di tutelare questa figura professionale sempre più strategica anche per  le imprese del vino italiane.

Wine Meridian, fin dalla sua nascita, ha messo al centro della sua attività la crescita professionale della figura dell’export manager sia attraverso iniziative editoriali sia nell’ambito di un’intensa attività formativa.

Da oggi, grazie a questo accordo, sarà possibile realizzare un ulteriore passo avanti non solo nella tutela e valorizzazione dell’export manager ma anche nella sua crescita professionale potendo definire un piano formativo totalmente costruito sui fabbisogni di questa risorsa umana che è oggi una delle più strategiche all’interno delle imprese vitivinicole.

Attraverso questo accordo, inoltre, verrà avviato AUDIWINE, un rapporto periodico che parte dal sentiment di un panel di Export Manager del vino, nell’ambito del quale verranno realizzate  una serie di indagini sui principali mercati internazionali del vino visti attraverso l’esperienza diretta e le previsioni di chi quotidianamente li vive.

“Siamo molto soddisfatti di questo accordo - spiega Lavinia Furlani, presidente di Wine Meridian - perché finalmente ci consente di creare, in collaborazione con UniexportManager, un preciso e autorevole punto di riferimento per gli export manager del vino italiani che potranno così da un lato da un lato vedersi riconoscere maggiormente la propria professionalità e ruolo e, dall’altro, offrire un fondamentale strumento  di formazione continuativa”.

“È un’occasione straordinaria - aggiunge Fabio Piccoli, direttore responsabile di Wine Meridian - per poter costruire anche quell’indispensabile osservatorio economico sui mercati internazionali del vino attraverso la collaborazione diretta degli export manager che così possono diventare i più autorevoli interpreti dei dati di mercato. Da soli i dati, infatti, non sono sufficienti per comprendere concretamente gli andamenti dei   mercati e, pertanto, è fondamentale l’interpretazione di coloro che quotidianamente hanno contatti con il mondo dell’importazione e della distribuzione. Attraverso la loro osservazione potremo, quindi, fornire un costante aggiornamento su quelle che sono le principali dinamiche sui principali mercati del vino”.

“Lavoriamo per aumentare il numero delle aziende italiane esportatrici con la vision di portare ogni azienda  a beneficiare delle competenze di un export manager (EXIM manager esperto processi export import internazionalizzazione): è un obiettivo ambizioso ma raggiungibile” afferma il presidente e cofondatore di Uniexportmanager Giuseppe Vargiu ed in particolare con la sezione Vino, nata  solo pochi mesi da un’idea di Alessandro Satin, si sta muovendo proprio per aiutare le aziende in questo difficile momento.

Il futuro del vino italiano sui mercati internazionali, oggi ancor più che nel passato, è nelle mani degli export manager che dovranno essere in grado di presidiare i mercati nella maniera più adeguata, definire strategie commerciali idonee in relazione degli obiettivi prefissati con le aziende, e fornire quel contributo chiave nella comunicazione dei vini italiani in tutto il mondo.

Tante responsabilità che implicano una crescita costante delle proprie competenze e, al tempo stesso, una tutela professionale fondamentale per garantire all’export manager il corretto riconoscimento all’interno   della filiera vitivinicola italiana.

UniexportManager ha esattamente l’obiettivo sopra evidenziato e attraverso la collaborazione con Wine Meridian sarà possibile dare un’ulteriore importante contributo alla valorizzazione dell’export manager e alla sua crescita professionale.

Vantaggi, quest’ultimi, che saranno a beneficio di tutto il vino italiano.

Se desideri far parte del panel degli export manager che riceveranno i questionari creati da Wine Meridian e UniExportManager e divenire così parte integrante del progetto clicca qui