IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Giovedi 19 Maggio 2022

Sondaggio ProWein 2022: provenienza buyer e valutazione complessiva

Abbiamo intervistato 340 professionisti italiani per conoscere provenienza dei buyer, appuntamenti conclusi e valutazione generale di questa edizione.

di Emanuele Fiorio

Durante i tre giorni di ProWein abbiamo condiviso aspettative, impressioni, obiettivi, prospettive con diverse professionisti italiani, una vera occasione di crescita e confronto con produttori e manager.

Lo abbiamo fatto attraverso un sondaggio sottoposto a 340 professionisti italiani, un prezioso bacino da cui abbiamo pescato a piene mani, utile per raccogliere contributi e dati in grado di fornire un quadro autentico, tangibile e concreto dell’andamento di questo fondamentale appuntamento internazionale, utile anche nell’ottica di un generale rilancio degli eventi in presenza.

Ai 340 professionisti italiani intervistati presenti a ProWein 2022 abbiamo chiesto:

Qual è la provenienza dei buyer che ha incontrato? (Risposte multiple)

Come si poteva prevedere, la gran parte degli intervistati ha registrato la presenza di buyer provenienti principalmente da Nord Europa (58%) e Germania (54%), mentre una quota secondaria ha raggiunto Düsseldorf dai Paesi dell’Europa Centrale (38%, esclusa Germania) ed Est Europa (32%).
Pochi le aziende ed i professionisti dall’Asia (12%) e dagli Stati Uniti (8%), mentre sorprende notevolmente la presenza dei russi (8%).



Quanti appuntamenti giornalieri ha fatto in media?

Più della metà del campione (53%) ha risposto di aver portato a termine da 1 a 3 appuntamenti quotidiani, circa un terzo (35%) ha concluso in media da 3 a 8 appuntamenti giornalieri ed una ristretta minoranza (12%) è riuscita ad mantenere una media di oltre 8 appuntamenti al giorno. Commentare questi risultati risulta piuttosto complesso e poco oggettivo, visto che non necessariamente organizzare molti appuntamenti significa portare a casa risultati proporzionali. Probabilmente la maggior parte delle aziende ha scelto di puntare su pochi appuntamenti ben organizzati e mirati per non disperdere troppo le energie e rendere più efficaci e fruttuose le occasione di relazione.



Hai avuto appuntamenti occasionali oltre l’agenda che avevi organizzato?

La stragrande maggioranza degli intervistati (93%) ha dichiarato di aver concluso appuntamenti non programmati all’interno della fiera, un ottimo segnale di vivacità grazie alle opportunità che si sono venute a creare direttamente durante la tre giorni di ProWein 2022. Tra questi, l’84% ha portato a termine meno di 3 appuntamenti, il 9% ne ha chiusi più di 3.
Solo il 7% del campione non ha realizzato neppure un appuntamento occasionale durante la manifestazione.



Come valuti complessivamente l’edizione di Prowein 2022? (Risposte multiple)

La valutazione globale di questa edizione di ProWein 2022 non è stata pienamente positiva, lo testimoniano le risposte dei professionisti.
Il 56% l’ha definita “fiacca”, tuttavia il 47% ha rilevato presenze molto qualificate nonostante siano state inferiori rispetto alle scorse edizioni. La disorganizzazione, già citata tra i punti di debolezza di questa edizione, viene indicata dal 33% degli intervistati, mentre il 24% ritiene che la manifestazione sia stata in linea con le aspettative rispetto a questo eccezionale frangente storico-economico. Una minoranza fornisce una valutazione pienamente positiva dell’evento che supera le aspettative per il 13% del campione.