IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Venerdi 31 Luglio 2020

Soave: nuove etichette per la Cantina del Castello che ridisegna i propri spazi con investimenti per 500mila euro

La Cantina, all’interno di uno dei palazzi più antichi nel cuore del borgo medioevale di Soave, ha voluto portare avanti un progetto, avviato prima del lockdown, che prevede il restyling non solo dell’immagine, ma anche dell’immobile.


Una nuova veste grafica dietro la quale si legge un processo di modernizzazione degli spazi: Cantina del Castello di Soave nell’evento "Behind the label" presenta le novità che vanno dalle etichette agli spazi ristrutturati per un investimento di 500mila euro. 

"In un periodo sfidante abbiamo voluto portare avanti un progetto che era stato avviato prima del lockdown e che prevede il restyling non solo dell’immagine, ma anche dell’immobile di proprietà della Cantina, che potrà così ospitare meeting aziendali, eventi pubblici e privati, grazie ad un rinnovamento degli spazi interni e della corte esterna. Le scelte sono in linea con l’identità di Cantina del Castello che produce vini di qualità, seguendo con attenzione tutto il processo produttivo, dalla cura dei vigneti nella zona Classica, al processo di vinificazione. Un ulteriore passo avanti nella produzione porterà all’ampliamento della gamma dei prodotti con due etichette che verranno presentate verosimilmente a Vinitaly del 2021" ha dichiarato Marco Carlesso, titolare di Cantina del Castello. 

Al centro del restyling ci sono le etichette, ambasciatrici di un nuovo volto riconoscibile sul mercato, fresco e giovane dei vini di produzione della Cantina e rappresentative della combinazione tra la tradizione del territorio e l’innovazione. Protagonista delle etichette il nuovo logo aziendale che sottolinea il legame con la città, a partire dallo stemma dell’antica famiglia dei conti Sanbonifacio e dalle mura stilizzate del castello di Soave che si possono toccare con mano grazie al design in rilievo. 

I colori delle etichette sono personalizzati a seconda del vino che rappresentano: l’oro per il Castello Soave Classico ad evocare per tradizione l’assonanza tra il colore di questo vino e quello del metallo prezioso; il blu del Pressoni Soave Classico, cru d’eccellenza, richiama l’eleganza e la freschezza delle note minerali e sapide; l’arancione per il Recioto Corte Pittora si ispira alle note calde e mielate del processo di appassimento e vinificazione del passito della tradizione di Soave; le etichette dei vini rossi conservano l’immagine della pergamena in chiave minimale, arricchita da un “effetto cera” a richiamare l’antica tradizione di sigillatura delle pergamene. 

La Cantina, che si trova all’interno di uno dei palazzi più antichi nel cuore del borgo medioevale di Soave, organizza degustazioni che permettono di scoprire le diverse declinazioni di vitigni autoctoni, come la Garganega con il quale si produce il Soave DOC.