IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Lunedi 04 Novembre 2013

La British Columbia apre al vino nei supermercati

Tiffany Crawford riporta una proposta del governo nel "The Vancouver Sun"

di Roberto Nicolli

Il Governo della British Columbia (Canada) sta cercando di consentire le vendite di vino e di birra nei supermercati. Non ci saranno però le super offerte di cui godono i consumatori degli Stati Uniti e dell’Alberta.
Il Governo della British Columbia permette già ai negozi indipendenti di alimentari, che si trovano nelle zone rurali della Provincia, la vendita di liquori, birra, sidro e vino.
Dopo aver sentito molti pareri favorevoli da parte dei Residenti della British Columbia, il segretario parlamentare per il BC Liquor Policy Review John Yap, ha detto che la Provincia probabilmente guarderà al cosiddetto "negozio nel negozio", un modello gia’ presente in Ontario.
Il dato significativo è che circa l’80% delle osservazioni fatte durante 84 giorni di consultazioni, hanno sostenuto la vendita di alcol nei supermercati.
Una delle possibili preoccupazione è quella relativa ai minori che potrebbero avere facile accesso all'alcol.
Le autorità stanno cercando di trovare un certo equilibrio. John Yap: "Riconosciamo che i residenti della British Columbia vogliono la comodità e l'accesso alla vendita dell’alcohol che altre giurisdizioni hanno, ma abbiamo anche sentito dire che abbiamo bisogno di adottare un approccio precauzionale per la sicurezza pubblica e la salute."

Tra i suggerimenti c’è quello di consentire l’Happy Hour e di introdurre una tassa "piatta" sul vino e liquori che ridurrebbero i prezzi di liquori in locali autorizzati dal 15 al 20 per cento.
La British Columbia è l'unica provincia in Canada che non permette a coloro che possiedono una licenza di cambiare i prezzi sugli alcolici durante il corso di una giornata.
L’Happy Hour, un concetto popolare conosciuto quasi in tutto il mondo, permette ai bar e ai ristoranti di offrire, in tardo pomeriggio o prima serata, le bevande ad un prezzo piu’ economico.

John Yap ha detto che il concetto di Happy Hour e l'idea di open-bottle service, che permette ai clienti di portare il proprio vino da casa, saranno entrambe le proposte considerate dal Governo.
Il numero di licenze per la distribuzione dell’alcohol nei distretti di intrattenimento di Gastown and Granville è salito a 11.200 (nel 2008 erano 7.800).