IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Martedi 06 Aprile 2021

L’acquisto di vini online sempre più popolare

Il vino è l’acquisto online tramite e-commerce più diffuso tra le bevande durante la pandemia.

di Astrid Panizza

Harpers Wine and Spirits ha pubblicato la ricerca del CGA secondo la quale più della metà (53%) dei consumatori ha acquistato vino online durante la pandemia - il doppio di quanti hanno acquistato birra chiara (26%) e gin (24%).
A completare la lista delle cinque bevande più ricercate nell'e-commerce, secondo il rapporto di Future of E-commerce, le bevande analcoliche hanno rappresentato il 21% e la birra artigianale il 20%. 

Le vendite di bevande online, sempre secondo il rapporto, sono state guidate da adulti più avanti con l'età, che hanno dovuto rinunciare ai loro abitudinari acquisti nei canali on-trade. La percentuale di questa categoria è del 28% per il solo mese di dicembre 2020, in aumento di tre punti percentuali da agosto.
Di questi, tre su 10 (30%) non avevano mai ordinato online prima della pandemia, confermando che i lockdown hanno dato il via ad un'ondata di nuovi acquirenti online.


Il report, che si basa su indagini che tracciano il comportamento di più di 10.000 persone nell'arco di sei mesi, ha anche scoperto che quasi la metà dei clienti (46%) ha dichiarato di bere fuori almeno settimanalmente quando può - 13 punti percentuali sopra la media nazionale (33%) - e quasi tre quarti (72%) hanno continuato a ordinare alcolici online dopo la fine dell'ultimo lockdown.
Inoltre, due terzi (66%) dei consumatori che acquistano vino online hanno dichiarato di essere "molto propensi" nel farlo nuovamente in futuro.


Hanna Payne, consumer research manager di CGA, ha affermato che dopo un 2020 eccezionale per l'e-commerce, questo canale vedrà un altro anno in crescita per le vendite di bevande online – anche una volta che pub, bar e ristoranti riapriranno.


La ricerca ha anche evidenziato la crescente popolarità degli abbonamenti per la consegna di alcolici, affermando che più di un quarto (27%) dei consumatori che acquistano alcolici online è iscritto ad un sito dedicato, e quasi la metà (44%)di loro ha sottoscritto un abbonamento a partire dal primo lockdown di marzo.
"Mentre i grandi rivenditori e i marchi familiari continuano a dominare – ha continuato Payne - la rapida crescita di abbonamenti e la nascita di siti specializzati mostra che c'è molto spazio per la crescita in questo settore. Sarà affascinante osservare la continua evoluzione in questo settore di mercato dinamico, quando l'on-trade riaprirà".


All'inizio di questo mese, l'Hospitality Consumer Forecast 2021 di CGA ha rilevato che il lockdown sta dando al settore Horeca e ai fornitori la possibilità di rivendicare quote del mercato delle bevande vendute con consegne a domicilio direttamente dai supermercati. Rimaniamo in attesa di vedere i risultati, che si prospettano soddisfacenti