IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Mercoledi 28 Aprile 2021

Fusione Cantina di Custoza e Cantina Valpantena: nasce Cantine di Verona

L’unione delle due cooperative della provincia di Verona dà il via a una nuova e sempre più competitiva realtà vitivinicola.

Due storiche cooperative della provincia di Verona uniscono le forza nel nome della valorizzazione del territorio. Lo scorso 20 marzo 2021 è stata approvata la fusione tra Cantina di Custoza e Cantina Valpantena che, alla seconda assemblea, è passata con 118 voti favorevoli su un totale di 156 validi. È nata così Cantine di Verona, una cooperativa lungimirante che vuole mantenere il forte legame territoriale e storico come uno dei punti chiave di questa operazione così importante dal punto di vista commerciale.

“Siamo molto soddisfatti dell’esito della fusione con Cantina di Custoza – dichiara il presidente di Cantina Valpantena Luigi Turco – un’operazione storica e di enorme valenza per il territorio, che nel tempo rivelerà i suoi frutti. Questa nuova realtà nasce dall’incontro di due storiche e riconosciute Cooperative di Verona per valorizzare ancora di più i territori d’appartenenza e le rispettive denominazioni.

Siamo convinti che, come Cantine di Verona e con il coinvolgimento di tutti, soci e dipendenti, saremo in grado di presentarci sul mercato con una società sempre più competitiva e strutturata, capace di sostenere gli investimenti commerciali necessari a conquistare i mercati una volta usciti dalla pandemia”. 

Cantina di Custoza è nata 52 anni fa dalla volontà di 19 soci fondatori, guidati da Sante Meneghelli. Oggi la realtà cooperativa conta quasi 200 soci che coltivano 1000 ettari di vigneto. La produzione è di circa 150-160 mila quintali di uva l’anno raggiungendo nel 2019 il traguardo di 6 milioni di bottiglie e un fatturato di 18 milioni di euro. È la cantina leader nella produzione del Custoza e da sempre tiene alto il valore della denominazione. 

Cantina Valpantena raggruppa oggi circa 250 aziende agricole, che coltivano complessivamente circa 750 ettari di vigneti, di cui più di 30 a regime Biologico e tutti compresi nelle zone a denominazione di origine controllata del territorio collinare veronese. Nel cuore della valle situata a nord-est di Verona, opera Cantina Valpantena Verona, una delle maggiori realtà vitivinicole della zona. L'azienda mira costantemente a lavorare nel rispetto del territorio e delle comunità circostanti, collaborando e incentivando l'agricoltura integrata e sostenibile attraverso l'approccio a sistemi come il Sistema di Qualità Nazionale Produzione Integrata (SQNPI).