IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Venerdi 18 Gennaio 2019

Durello Metodo Classico o Durello Charmat?

Quale scegliere? La parola a Nicola Dal Maso

Negli ultimi anni il fenomeno Durello sta avendo una risonanza di tutto rispetto  nel territorio vicentino e veronese. Il consorzio e tutti i produttori stanno lavorando in gruppo per portare questo vino fuori dal territorio di nascita, puntando contemporaneamente sia al mercato italiano che a quello estero.
La cantina Dal Maso presenterà a maggio 2019, la sua prima annata di Durello Metodo Classico. Un nuovo vino che arricchirà la gamma in un anno particolarmente importante per l’azienda che festeggia i suoi 100 anni di storia proprio in questo 2019.
La decisione di produrre il Durello Metodo Classico è nata da alcune riflessione nate osservando e ascoltando le richieste dei clienti e del mercato in generale. 


Cosa è cambiato nel profilo dell’utente medio?
Negli ultimi anni la conoscenza del vino del cliente medio è cresciuta: il winelover possiede una maggior conoscenza tecnica del vino, è più curioso e ha molto più spirito critico nei confronti dei vini" ecco le parole di Nicola Dal Maso. "Il gusto della clientela oggi è molto più raffinato: si cercano vini di facile beva ma più intensi, con maggior intensità e complessità gusto-olfattiva. Ecco perché la nostra famiglia ha deciso di affiancare il Durello Metodo Classico al già presente metodo Charmat.

Rinnegate quindi il Durello Charmat?
Assolutamente no, anzi, il contrario. Proprio perché crediamo fortemente in questa splendida uva che è la Durella, vogliamo esaltarla al massimo producendo tutto ciò che essa ci permette: un vino dalla fantastica bevibilità e dalla personalità briosa e piacevole come il Metodo Charmant e un vino complesso, elegante e di grande spessore come il Metodo Classico. 

Due vini, due clienti diversi?
Non parlerei di due clientele diverse, preferirei parlare di momenti di consumo diversi. Non posso sbilanciarmi nel descrivere il nostro Durello Metodo Classico perché verrà ufficialmente presentato tra qualche mese, ma ciò che assicuro è che la strada scelta è verso una grande bevibilità e freschezza di aromi e sapori. Non necessariamente un winelover è adatto solo a bere metodo classico o charmat, dipende solamente da cosa vuole degustare in quel momento.