IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Lunedi 16 Maggio 2022

Apollonio, enoturismo: volano per l’intero territorio, non solo per le imprese vitivinicole

La Puglia è un gioiello del panorama enologico, l’enoturismo rappresenta un circuito virtuoso di mutuo sostegno che permette all’intero condotto di crescere.

di Emanuele Fiorio

In previsione del prossimo ProWein che si terrà dal 15 al 17 maggio 2022 a Düsseldorf abbiamo voluto raccogliere le testimonianze di alcune figure di spicco del panorama vinicolo italiano riguardo tematiche chiave legate all’attualità. 

Partendo da questi presupposti abbiamo intervistato Massimiliano Apollonio, titolare ed enologo di Apollonio Vini.

Lei rappresenta un’area vitivinicola che ha registrato una grande crescita di popolarità soprattutto in questi ultimi anni. Quali le principali ragioni di questa importante evoluzione?

La Puglia è una regione che potremmo paragonare ad uno scrigno: finché non lo si trova, non si può scoprire il tesoro che cela! Credo che l’evoluzione cui lei fa cenno ricalchi questa metafora.
Fino al recente passato, la Puglia era considerata “meno” (prediligo l’avverbio per rifuggire dall’aggettivo “minoritaria”), rispetto al contesto vitivinicolo nazionale ed internazionale.

Successivamente, l’impegno e la caparbietà dei pugliesi (e di tutti i non pugliesi che hanno scoperto, amato e valorizzato questa terra) ha fatto sì che la ricchezza serbata in questo scrigno d’Italia rilucesse, restituendo alla nostra terra il giusto valore.

E abbiamo ancora tanto da dare (e da dire) nel panorama vitivinicolo.
La Puglia, con i suoi oltre cento vitigni autoctoni, gioielli del panorama enologico regionale e nazionale, è protagonista indiscussa della produzione vitivinicola italiana e vede un crescente riconoscimento dei frutti più genuini e identitari del suo territorio.
Basti pensare all’eco che, ormai da anni, circonda il Primitivo, o all’interesse sempre più attento e tecnico verso la conoscenza di alcuni vitigni autoctoni fino a pochi anni fa sconosciuti ai più: Negroamaro, Susumaniello, Bianco d’Alessano… solo per citarne alcuni.

Da ultimo, mi lasci dire che Apollonio Casa Vinicola ha da sempre creduto (e puntato) sull’eccellenza pugliese.
È per questo che nel 2005, io e mio fratello Marcello, abbiamo istituito il Premio Apollonio rivolto a sottolineare quanto la nostra regione sia piena di bellezza, arte, professionalità, cultura… insomma, una terra di eccellenze!

Lei è fortemente impegnato anche sul fronte enoturistico, quanto lo sviluppo del Turismo del vino nel nostro Paese potrà aiutare le imprese sia dal punto di vista economico sia di notorietà in particolare a livello internazionale?

Questa domanda è fortemente legata alla precedente.
In un’ottica di riscoperta  della genuinità e sostenibilità del territorio, con le sue peculiarità ed eccellenze, l’enoturismo avrà un ruolo sempre più importante.
E mi riferisco non solo alla sua declinazione in cantina, ma anche in vigna. La richiesta di visitare vigne e cantine è, infatti, un trend che penso di poter definire consolidato.

Turisti italiani e stranieri raggiungono le nostre cantine chiedendo di conoscere la nostra storia e noi siamo ben lieti di raccontargliela.
In qualità di Presidente di Movimento Turismo del Vino – Puglia, posso testimoniare, con un certo orgoglio campanilistico, che le cantine pugliesi accolgono oramai migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo e non solo nei mesi estivi (notoriamente di più alto flusso).
 
Senza dubbio questo interesse determinerà un forte slancio - sia in termini economici che di notorietà - per tutto il nostro territorio, non solo per le imprese che operano nel settore vitivinicolo. In effetti, è un po’ un circuito virtuoso di mutuo sostegno in cui ogni offerta di ospitalità permette all’intero condotto di crescere e migliorare.
 
Infine, elemento non da poco, la costante attenzione rivolta verso la Puglia e lo sviluppo di queste “nuove” forme di conoscenza turistica diretta, spinge noi - che offriamo un servizio - a migliorarci costantemente e a mantenerci sempre aggiornati al fine di poter essere non solo competitivi, ma all’altezza di un visitatore che è sempre più informato ed esperto.
Una sfida stimolante che ci appassiona giorno dopo giorno!