IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

News Martedi 17 Maggio 2022

Anteprima ''Cantine Aperte'': convegno enoturismo in Puglia

Il ruolo e l’importanza dell’enoturismo per tutto il territorio pugliese, volano di crescita che permette all’intero condotto di prosperare e migliorare.

di Redazione Wine Meridian

Il Movimento Turismo del Vino Puglia rappresenta una visione, un ideale divenuto realtà tangibile grazie all’impegno profuso in decenni per sviluppare l’enoturismo nei territori vocati pugliesi,  migliorare e diversificare i servizi proposti, promuovere la cultura del vino attraverso la conoscenza del patrimonio vitienologico e le visite nei luoghi di produzione, valorizzare il tessuto produttivo e potenziare le prospettive economiche ed occupazionali del settore vinicolo pugliese.

Un Consorzio che è stato protagonista del “Rinascimento” della viticoltura pugliese attraverso eventi, degustazioni, corsi di formazione, fiere, workshop, attività di promozione in Italia e all'estero.

Dal 1998, anno di fondazione, il Movimento Turismo del Vino Puglia è riuscito a far convergere in questa realtà consortile sogni, necessità, volontà ed interessi di ben 70 cantine dalla Daunia al Salento, una rappresentanza cospicua e dal profondo valore economico, sociale e territoriale.

Cantine Aperte”, organizzato da Movimento Turismo del Vino, è uno degli eventi più amati dagli enoturisti grazie ad una serie di iniziative organizzate in tutte le Regioni italiane per promuovere la cultura del vino attraverso percorsi enogastronomici e visite nei luoghi di produzione.

In una recente intervista Massimiliano Apollonio, presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia ha voluto sottolineare l’importanza dell’enoturismo in Puglia: “In un’ottica di riscoperta  della genuinità e sostenibilità del territorio, con le sue peculiarità ed eccellenze, l’enoturismo avrà un ruolo sempre più importante. E mi riferisco non solo alla sua declinazione in cantina, ma anche in vigna. La richiesta di visitare vigne e cantine è, infatti, un trend che penso di poter definire consolidato”.

Enoturismo come volano di crescita a 360°, secondo Apollonio: “Questo interesse determinerà un forte slancio - sia in termini economici che di notorietà - per tutto il nostro territorio, non solo per le imprese che operano nel settore vitivinicolo. In effetti, è un po’ un circuito virtuoso di mutuo sostegno in cui ogni offerta di ospitalità permette all’intero condotto di crescere e migliorare."

Convegno “30 anni di Cantine Aperte, vino ed enoturismo in Puglia”

Nell’ottica di analizzare ed approfondire queste importanti premesse il 23 maggio alle ore 15:00 presso il Rettorato dell’Università del Salento si terrà il convegno dal titolo “30 anni di Cantine Aperte, vino ed enoturismo in Puglia”, moderato da Leda Cesari e Rosaria Bianco.

Al convegno interverranno il presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia, Massimiliano Apollonio e diversi esponenti di spicco delle istituzioni e della associazioni pugliesi.
Tra i relatori figurano Denis Pantini (Responsabile di Nomisma Wine Monitor) che analizzerà le performance e la competitività dei vini pugliesi, il Senatore Dario Stefàno (promotore del "Decreto Enoturismo") che  prenderà in esame il turismo del vino a livello nazionale, Lavinia Furlani (Presidente di Wine Meridian) che fornirà consigli pratici su come organizzare l’accoglienza in cantina e Fabio Piccoli (Direttore di Wine Meridian) che presenterà quali possono essere gli strumenti ed i benefici concreti dell’enoturismo per garantire la ripartenza del vino pugliese.

In chiusura Donato Pentassuglia (Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia) parlerà del valore del’enoturismo come risorsa trasversale per tutto il tessuto economico e sociale pugliese.