IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Esperienze Aziendali

Le aziende sono un osservatorio privilegiato per capire le dinamiche del mercato ma anche i diversi modelli di comunicazione. Per questo abbiamo scelto di raccontare le esperienze aziendali non per pubblicizzare alcuni brand ma per evidenziare quelle realtà produttive che sono riuscite ad essere originali e vincenti attraverso le loro scelte in vigna, in cantina, sui mercati.
Esperienze Aziendali Martedi 13 Settembre 2022

La strategia Enartis per migliorare la stabilità del colore

Come estrarre, proteggere e stabilizzare il colore durante la fermentazione? In questa rubrica Enartis, azienda leader nel settore, ci racconta come affrontare questa problematica.

di Agnese Ceschi

Il colore è una qualità fondamentale del vino rosso. Non è solo un attributo visivo, ma contribuisce anche al gusto del vino. Estrarre, proteggere e stabilizzare il colore durante la fermentazione migliora la qualità complessiva del vino. In questa rubrica Enartis, azienda leader nel settore, ci racconta come affrontare questa problematica. 

Massimizzare l'estrazione dei composti fenolici

EnartisZym Color Plus è un enzima molto efficace nell’estrazione e nella stabilizzazione della materia colorante. Nei vini trattati con EnartisZym Color Plus le reazioni di condensazione antociano-tannino sono maggiori e portano alla formazione di composti colorati stabili, migliorando la stabilità del colore a lungo termine.

Proteggere gli antociani e i tannini dell'uva

Gli antociani liberi sono sensibili all'ossidazione e devono essere combinati per formare pigmenti colorati stabili. EnartisTan Rouge è una miscela di tannini idrolizzabili e condensati che, usato durante le prime fasi della fermentazione, protegge gli antociani e i composti aromatici dall’ossidazione aumentando così il potenziale colorante ed aromatico del vino. 

Formare pigmenti colorati stabili nel tempo

Per i vini rossi giovani e rosati, l'uso di EnartisTan XC favorisce la stabilizzazione degli antociani per copigmentazione, rafforzando la struttura morbida del futuro vino. Per i vini destinati ad un invecchiamento più lungo dove l'obiettivo è creare un colore molto stabile, l’uso di EnartisTan V, tannino ricco di monocatechine, favorisce la stabilizzazione a lungo termine del colore, diminuisce la nota erbacea e aumenta il potenziale d’invecchiamento.