IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Esperienze Aziendali

Le aziende sono un osservatorio privilegiato per capire le dinamiche del mercato ma anche i diversi modelli di comunicazione. Per questo abbiamo scelto di raccontare le esperienze aziendali non per pubblicizzare alcuni brand ma per evidenziare quelle realtà produttive che sono riuscite ad essere originali e vincenti attraverso le loro scelte in vigna, in cantina, sui mercati.
Esperienze Aziendali Lunedi 20 Giugno 2022

Distilleria Marzadro: l’artigianalità sposa innovazione e mixology

La storia di un sogno: quello di Sabina Marzadro, la cui passione e perfezionismo hanno permesso uno sviluppo e una crescita costante dell’attività trentina, capace di sfidare il gusto e l’evoluzione.

di Giovanna Romeo

L’arte distillatoria Marzadro è una tradizione che racconta una passione che dura da oltre 70 anni. Un’artigianalità tramandata da tre generazioni con l’obiettivo di offrire al consumatore sempre la massima qualità, accogliendo e affrontando con spirito innovativo le sfide che l’evoluzione del gusto, di consumatori sempre più esigenti, pone.
Dietro al successo della Distilleria Marzadro c’è un impegno dell’azienda divenuta uno dei più rinomati operatori del settore, grazie al quale il distillato italiano oggi ha un posto di rilievo nelle bottigliere dei locali di prestigio, sia in Italia che all’estero.

L’azienda nasce dal sogno di Sabina Marzadro, la fondatrice. Dopo aver lavorato 12 anni a Roma a servizio presso la casa di un deputato, torna a Brancolino, una piccola frazione di Nogaredo (Trento), con l’idea di produrre Grappa con le vinacce che svaporavano nei cortili delle case dei vignaioli. Nel 1949, la costruzione del suo primo piccolo alambicco a fuoco diretto e l’avvio dell’attività insieme al fratello Attilio.

Crescita costante, sviluppo e qualità sono le parole chiave per raccontare una produzione complessa, svolta in un contesto moderno, quello della nuova distilleria di Nogaredo inaugurata nel 2005 dove sono state concentrate tutte le attività. Una struttura ispirata al concetto di artigianalità contemporanea composta da tre edifici, dedicati rispettivamente alla produzione e all’immagazzinamento, al deposito delle vinacce e agli uffici amministrativi. Cuore del complesso la sala degli alambicchi che custodisce l’impianto di distillazione di forma circolare e composto da 8 alambicchi a bagnomaria, costruiti artigianalmente in rame. La distillazione a bagnomaria in alambicco discontinuo, tipico della cultura trentina è divenuto un vero “marchio di fabbrica” di Marzadro, che costituisce insieme all’altissima qualità delle vinacce uno degli aspetti fondamentali della produzione.

La tradizione nella Distilleria Marzadro viaggia di pari passo con l’innovazione in un’offerta che risponde pienamente ai cambiamenti di gusto dei consumatori e delle nuove tendenze del mercato. La grappa, distillato della tradizione contadina trova una dimensione contemporanea e rivoluzionaria nella Grappa Stravecchia Diciotto Lune. Ottenuta da vinacce rosse e bianche, nasce nel 2002 ed è il frutto di una lunga serie di sperimentazioni, apripista al mondo delle “invecchiate”. Teroldego, Merlot, Moscato e Chardonnay, lasciati affinare per un minimo di 18 mesi in piccole botti di diversi legni pregiati (Ciliegio, Frassino, Rovere e Robinia), il colore ambrato, il profumo, il sapore, la morbidezza, diventano gli elementi più importanti del nuovo modo di bere, imponendosi immediatamente come emblema della Grappa di alto profilo, ruolo che mantiene ancora oggi. Particolarmente apprezzata nel mondo della mixology, da bartenders ricercatori di innovazione e qualità tipica italiana, è stata apripista per nuove sfide che la terza generazione della famiglia Marzadro ha saputo cogliere rafforzando e consolidando la presenza sui mercati esteri.

Lo spirito innovativo ha puntato da un lato sulla creazione di prodotti originali, dall’altro ha aperto la Grappa a nuove possibilità di consumo, quali l’impiego in miscelazione. Grappa e drink sono infatti in crescente interesse. Serve cultura, serve saper padroneggiare il distillato, assaggiando e confrontando le tipologie per scegliere quella più adatta alle proprie esigenze. Un matrimonio in crescendo ma ancora piuttosto complesso, dove è fondamentale saper calibrare in modo armonioso sapore e gradazione, ma soprattutto saper comunicare la bellezza del distillato di vinaccia.

Tra le novità di Distilleria Marzadro la linea di Riserve Diciotto Lune che nasce dall'ulteriore affinamento in botti di Rum, Porto e Whisky. La Riserva Botte Porto è un'edizione speciale caratterizzata da un invecchiamento aggiuntivo in un numero limitato di botti portoghesi accuratamente selezionate, utilizzate in precedenza per l’affinamento del Vino Porto. Diciotto Lune Riserva Botte Whisky è invece un'edizione speciale caratterizzata da un invecchiamento aggiuntivo in un numero limitato di botti scozzesi accuratamente selezionate, utilizzate in precedenza per l’affinamento di Whisky, torbati e non. L’ulteriore affinamento evidenzia un contrasto Grappa-Legno più netto e un sentore torbato in un connubio di sensazioni uniche. Infine Diciotto Lune Riserva Botte Rum, anch’essa un'edizione speciale caratterizzata da un invecchiamento aggiuntivo in un numero limitato di botti accuratamente selezionate provenienti principalmente da Martinica, Barbados e Giamaica (Caraibi), utilizzate in precedenza per l’affinamento del Rum. Speziata, fruttata, morbida, equilibrata rappresenta insieme alle altre tipologie il moderno modo di bere firmato Distilleria Marzadro.