IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Tasting

I tasting di Wine Meridian non vogliono limitarsi a raccontare le caratteristiche dei vini ma riuscire ad entrare nella filosofia produttiva di un’azienda, nell’anima più autentica di un territorio al fine di poter comunicare al mondo la straordinaria ma complessa eterogeneità del nostro giacimento vitienologico.
Tasting Venerdi 24 Giugno 2022

Wine Pager - Autoctoni

Bosco del Merlo Pinot Grigio Rosé 2020

di Giovanna Romeo

                                            

            

Dove compriamo il vino? Una bella domanda a cui ha provato a dare una risposta il report di Nomisma Wine Monitor. Dopo il 2020, le vendite del vino negli Iper, nei Super e nei Discount hanno tirato il fiato. Interessante è vedere come siano cresciute non solo in volume ma anche in valore, (il 5% a volume, il 13% a valore) per una proposta che è qualitativamente migliorata, indirizzata a uno spostamento dei consumi in GDO verso vini di prezzo più alto, sia nella stessa categoria che tra tipologie differenti. Cresce anche l’e-commerce che dopo l’anno record della pandemia, ha confermato nel 2021 la progressione degli acquisti. È incredibile come ancora cresca a doppia cifra il consumo di Champagne (+23%), testimonianza di una “premiumizzazione” che sta coinvolgendo proprio tutti. Vince la qualità anche nei supermercati.

A promuovere una diversa sensibilità verso il futuro, abbracciando la sostenibilità a tutto tondo, c'è il Pinot Grigio Rosé di Bosco del Merlo, ambasciatore del progetto Life in Rosé. Un progetto molto bello condiviso dall’azienda nei giorni della prevenzione e la lotta contro il tumore al seno, a sostegno dell’associazione Lilt. Vi chiederete, perché ne parlo in una newsletter di vino? Perché conosco Francesca, Valeria, Martina Paladin di Bosco del Merlo e so che il loro percorso di responsabilità nasce prima di tutto in vigna, con una scelta di rispetto verso il vino, un prodotto che tutti noi appassionati assumiamo bevendo. E perché a testimonianza di questo impegno c’è il Pinot Grigio, un vitigno che amo molto e che in questa etichetta viene valorizzato ed esaltato in tutte le sue sfumature. Si tratta di due partite di uve frutto di una vendemmia parcellizzata e di una vinificazione distinta. Il contatto tra buccia e mosto avviene in quel breve lasso di tempo che permette di ottenere una punta delicatissima di rosato, capace di esaltare alla vista e poi al palato tutta l’intensità del Pinot Grigio. Schietto, vero, grazie alla fermentazione e l’affinamento in acciaio è anche un vino vegan, ovvero primo di coadiuvanti di origine animale, fresco, equilibrato, e molto piacevole.

Ci mangio: impepata di cozze

Bottiglie prodotte: 50.000

www.boscodelmerlo.it