IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Eventi Venerdi 22 Ottobre 2021

Ripartenza Horeca: realtà o speranza?

Attraverso le testimonianze dei produttori, Vinitaly Special Edition 2021 ci ha permesso di sondare lo stato dell’arte del settore Horeca. La ripresa è reale o siamo ancora ai nastri di partenza?

di Emanuele Fiorio

Non servono tante ipotesi ed elucubrazioni quando sono i diretti interessati a certificare la situazione reale. Le parole dei produttori sono emblematiche e descrivono la situazione attuale del settore Horeca meglio di chiunque altro. 

State vedendo una effettiva ripresa del settore Horeca o siamo ancora in fase di rodaggio?

Giuseppe Colantonio - Responsabile Marketing, Codice Citra
Diciamo che gli italiani avevano l’esigenza e la voglia di tornare ad uscire e a viaggiare e quindi il mercato Italia soprattutto nel periodo primaverile-estivo ha dato dei segnali importanti. I ristoratori italiani hanno spinto la promozione del vino nei propri territori. 
Possiamo dire che primavera ed estate, sono andate benissimo sul fronte Horeca dobbiamo capire come andremo a chiudere l’anno.

Maria Sabrina Tedeschi - Titolare Fratelli Tedeschi
Siamo in ripartenza, lo vediamo dai nostri numeri visto che vendiamo esclusivamente al canale Horeca. L’Italia sta riprendendo, al momento siamo soddisfatti. Ovviamente siamo in crescita rispetto al 2020 però noi vogliamo confrontarci con i numeri del 2019. Non abbiamo ancora raggiunto i livelli del 2019 ma questo è normale, non ci aspettiamo di raggiungerli quest’anno in Italia ma la tendenza è positiva.

Mattia Pagliasso – Commerciale estero, Ceretto
Noi abbiamo visto una ripartenza vera e propria, l’estate e questa prima parte di autunno ci hanno portato grandi numeri. Siamo riusciti a mantenere quello che è stato creato durante la pandemia, quindi la parte online e la parte di enoteca dedicata al cliente finale ma aggiungendo la parte Horeca che per noi era l’85% del business. Siamo riusciti a tenere i due canali aperti e l’Horeca è ripartita in maniera quasi violenta, oserei dire.

Federico Migliorini – Fondatore, Rock Wines
La ripartenza dell’Horeca c’è stata effettivamente e speriamo che continui in questa direzione. Abbiamo tutti voglia di lavorare sia noi produttori che i ristoratori che hanno fatto una estate positiva ma impegnativa, non solo qui in Italia ma in tutto il mondo.

Giulia Gagliardi – Responsabile commerciale, Tenuta Chiccheri
È ripartita soprattutto dopo l’estate, noi lavoriamo moltissimo su Verona e probabilmente prima dell’estate i ristoranti avevano giacenze di vino a magazzino e quindi sono stati cauti negli acquisti. Ho visto un certo movimento, una ripresa.

Marco Carpineti – Titolare, Azienda Agricola Marco Carpineti
La ripartenza c’è stata ed anche abbastanza forte e questo sia in Italia che all’estero. Dopo le chiusure durante il periodo estivo c’è stato un rimbalzo, forse perché gli italiani sono rimasti nei confini nazionali e questo ha giovato al consumo interno.

Vanessa Arduini - Responsabile Hospitality, Ca’ Lojera
La maggior parte del nostro prodotto lo vendiamo nell’Horeca e devo dirti che dopo il lockdown c’è stato un grande boom per cui noi siamo molto contenti, le vendite sono andate molto bene, è ripartita alla grande.

Flavio Geretto - Export Global Director, Villa Sandi
La ripresa c’è stata sia in Italia che all’estero anche sopra le aspettative, noi come azienda abbiamo cercato sin dall’inizio della pandemia di supportare l’outdoor, fornendo ai nostri clienti, ad esempio, ombrelloni e sedie brandizzati per sviluppare il consumo all’esterno. 
Il risultato della ripartenza è molto buono, in particolare in Europa e negli USA si è visto un cambio di rotta con numeri che sono talvolta superiori anche al 2019, però a partire da maggio 2021.

Francesca Auricchio – Sales & Export Manager, San salvatore 1988
C’è stata una ripartenza, noi veniamo da una zona molto vicina alla costiera amalfitana e cilentana quindi durante questa estate siamo ripartiti molto bene col turismo soprattutto coi i nostri bianchi e rosati. Ora ci aspetta l’inverno e siamo pronti con i nostri rossi e le nostre riserve. 

Daniele Sevoli – Brand Ambassador, Terre de la Custodia
La ripartenza dell’Horeca è evidente, tutti abbiamo voglia di uscire e fare vita sociale dopo questo periodo in cui siamo stati doverosamente a casa. Quando c’è una forte chiusura ed una forte riapertura seguente, si verificano degli scossoni che muovono troppo gli andamenti di mercato. Quindi fare delle previsioni su quello che sarà l’andamento futuro mi sembra una operazione un po' da mago Silvan, è ancora un po' presto secondo me.

Stefano Graffi – Cantiniere, Monzio Compagnoni
Mi sembra ci sia voglia di ripartire, tornare alla vita sociale, noi facciamo metodo classico quindi una tipologia adatta alla convivialità. Siamo ripartiti bene con l’Horeca e siamo soddisfatti, c’è un barlume di speranza che si possa uscire definitivamente da questa situazione in tempi rapidi.

Cristiana Bettili – Titolare, Azienda Agricola Bettili Cristiana
Io vendo poco in Italia, ma per quanto riguarda i dati di vendita in mio possesso, la ripartenza dell’Horeca è lentissima.

Marta Capriotti – Responsabile Hospitality, Tenuta Cocci Grifoni
Abbiamo visto una ripartenza repentina dell’Horeca, abbiamo dovuto rivedere l’organizzazione aziendale per andare incontro alle esigenze dei ristoratori questa estate, soprattutto per quanto riguarda i bianchi.