IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Asia Mercoledi 02 Giugno 2021

Vino, Hong Kong: situazione di mercato

Approfondimento sul mercato del vino di Hong Kong: import/export, numero di commercianti e trade con la Cina continentale.

di Emanuele Fiorio

Il mercato del vino di Hong Kong si è espanso esponenzialmente da quando ha eliminato le tasse sul vino nel 2008. Dopo 12 anni, a che punto è il mercato?

Sulla base dell'ultimo report HKTDC sul mercato locale del vino, si possono definire:

  1. import di vino, 
  2. numero di commercianti, 
  3. principali esportatori,
  4. commercio con la Cina continentale.


1 - Quanto vino ha importato Hong Kong nel 2020?
Come riporta Vino Joy News, le importazioni di vino di Hong Kong nel 2020 hanno subito un calo del 14,7% in valore, da 8,8 miliardi di HKD del 2019 a 7,5 miliardi di HKD (966 milioni di dollari).

Le misure di allontanamento sociale sui ristoranti e i mesi di chiusura dei bar hanno ulteriormente colpito i commercianti di vino della città. Il commercio di vino della città si preoccupa di esaurire le scorte anzichè di importare.

Betsy Haynes, Managing Director di Northeast Wines & Spirits, ha dichiarato a Vino Joy News: "Per almeno 6 mesi le vendite hanno subito una pesante battuta d’arresto, soprattutto nel settore  Horeca. I bar hanno avuto un calo delle vendite mensili dell'85%, i ristoranti del 40%.
È stato un giro sulle montagne russe in cui il business è stato bloccato non solo dalle chiusure ma anche dalle giacenze di stock che il commercio in una situazione normale avrebbe facilmente esaurito".

Resta il fatto che il valore delle importazioni rispetto alla Cina continentale è ancora impressionante. Hong Kong nel 2020 ha importato circa la metà del valore delle importazioni della Cina continentale (1,6 miliardi di euro) ma a differenza del colosso asiatico – che conta una popolazione di 1,4 miliardi di persone – la popolazione di Hong Kong è di 7,4 milioni di persone.

2 - Quanti commercianti di vino ci sono a Hong Kong?
Nel 2019, secondo il Census and Statistics Department, c'erano 820 aziende di import specializzate nella vendita all'ingrosso di bevande alcoliche, in aumento rispetto ai 310 del 2008. 
Nello stesso periodo il numero di negozi specializzati che effettuano vendite al dettaglio di bevande alcoliche è aumentato da 140 a 460.

3 - Quali sono i principali esportatori di vino del mercato honkonghino?
La Francia occupa quasi il 65% della quota di mercato per valore, l'Australia è seconda con l'11,2%, seguita dal Regno Unito che commercia una grande quantità di vini pregiati nella città, occupando il 9,2% della quota di mercato.

In dettaglio la ripartizione delle quote di mercato dei principali paesi esportatori di vino ad Hong Kong:

  • Francia: 64,9%
  • Australia: 11%
  • Regno Unito: 9,2%
  • Usa: 5,3%
  • Italia: 2.8%
  • Nuova Zelanda: 1,2%
  • Germania: 0,9%
  • Spagna: 0,9%
  • Svizzera: 0,7%


In termini di volume, Hong Kong ha importato 34,7 milioni di litri di vino nel 2020. Circa il 19% di questo volume è stato riesportato.

4 - Riesportazioni verso la Cina continentale.
Hong Kong è un hub commerciale del vino in Asia. Praticamente tutte le esportazioni sono riesportazioni di vini importati e l'Asia è il mercato principale.

La Cina continentale e Macao, che rappresentano quasi il 70% del totale nel 2020, sono le principali destinazioni di esportazione di vino per Hong Kong. Nel 2020, le esportazioni totali di vino sono diminuite del 40,4% in valore, dopo un calo del 56% l'anno precedente.

Una potenziale spiegazione è la rigida chiusura delle frontiere e la diminuzione della domanda di vino importato durante la pandemia.