IL PRIMO MAGAZINE ONLINE ITALIANO
PER ORIENTARTI NEL MONDO DEL VINO

Asia Mercoledi 03 Agosto 2022

Singapore: mercato in costante crescita e porta d’accesso asiatica per il vino

Dal 2016 al 2021 i volumi di vino sono cresciuti per tutti i tipi di vino, aumentano spesa e base di consumatori. Influisce anche l’ottimismo dei singaporiani.

di Emanuele Fiorio

Mentre nelle economie occidentali si parla di inflazione, recessione e bilanci familiari in difficoltà, in molte economie asiatiche queste preoccupazioni non sono prioritarie, almeno non ancora. 

Le imprese del settore vino, soprattutto quelle che vendono prodotti di alta gamma, si stanno concentrando sempre più sui mercati asiatici (extra Cina), per bilanciare la potenziale flessione di vendite nei mercati statunitense ed europeo. 

In particolare, i produttori australiani, visto il perdurare dei dazi punitivi imposti dalla Cina, si sono orientati verso questi mercati vinicoli di qualità, più piccoli ma in crescita.

In lizza per il primo posto nel Compass Market Attractiveness Model di Wine Intelligence per il 2022, oltre alla Corea del Sud, è emerso Singapore. Singapore è un mercato vinicolo guidato dagli espatriati, dove i costi di importazione e le tasse elevate rendono il vino un bene costoso. 

Tuttavia, l'ultima ricerca sui consumatori di Wine Intelligence dimostra che il mercato singaporiano sta maturando, con un aumento del coinvolgimento e della spesa dei consumatori e una base sempre più ampia di consumatori di vino.

Gli esperti del settore intervistati da Wine Intelligence hanno notato come le turbolenze politiche di Hong Kong abbiano creato opportunità a Singapore. I capitali e la forza lavoro si sono trasferiti a Singapore, incrementando potenzialmente il consumo futuro di vino e permettendo al mercato singaporiano di divenire una porta d'accesso alla macro-regione per il vino. 

Crescita del mercato e premiumisation

La categoria del vino detiene una quota del 10% del mercato delle bevande alcoliche a Singapore, mentre la birra domina il panorama del settore. I volumi di vino sono cresciuti costantemente dal 2016 al 2021 per tutti i tipi di vino e si prevede una crescita simile nei prossimi cinque anni. 

I dati IWSR mostrano che, sebbene i volumi di vino fermo a Singapore siano calati nel 2021, la categoria dovrebbe riprendersi nel 2022 e continuare a crescere nei prossimi cinque anni. Gli spumanti, invece, pur essendo partiti da una base ridotta, sono cresciuti negli ultimi cinque anni e si prevede che continueranno a crescere a Singapore, con un CAGR in volume del 4% tra il 2021 e il 2026.

Anche la spesa per il vino è in aumento, soprattutto nelle occasioni informali. I consumatori scelgono anche di bere meno, ma meglio, contribuendo così ad alimentare la tendenza alla premiumisation.

Fiducia nel futuro

La fiducia di fondo sembra essere uno dei principali fattori di differenziazione per Singapore. Mentre la fiducia dei consumatori nei mercati occidentali è in rapido declino, l'istantanea di Wine Intelligence suggerisce che la grande maggioranza dei singaporiani è fiduciosa riguardo alle proprie finanze ed al futuro in generale. 

Allo stesso tempo, i consumatori indicano di essere fortemente motivati all’acquisto dalle promozioni. I consumatori di vino sono quindi disposti a cercare un prodotto di alta gamma, ma hanno bisogno di incentivi o sconti per giustificare un acquisto diverso, fuori dagli standard.

Vendite online

Singapore ha un'alta penetrazione dell'online, poco più della metà dei consumatori semestrali acquistano vino online e l'uso dell'online è più elevato tra i consumatori più frequenti. Sebbene la pandemia abbia incrementato il consumo di vino a casa, a Singapore il commercio al dettaglio rimane un canale importante per il vino con livelli paragonabili a quelli degli Stati Uniti e dell'Australia.

Opportunità di mercato

Il mercato del vino sta beneficiando di una base sempre più ampia di consumatori, anche la percentuale di Millennial e Gen Z è stabile, a differenza di altri mercati in cui si assiste all'abbandono (o alla mancata adesione) della categoria da parte dei consumatori più giovani. 

Nel Wine Intelligence 2022 SOLA Opportunity Index, Singapore si colloca al quinto posto tra i mercati mondiali per il vino naturale, anche i vini sostenibili e biologici hanno scalato le classifiche.